Panorama di Rouen. Maps. Attrazioni. Foto. Videos.

 [+]
Descrizione  panorama

Rouen

POI: 49.443232, 1.099971
Rouen /ʁwɑ̃/ è una città di 113.128 abitanti nel nord della Francia, capoluogo del dipartimento della Senna Marittima e della regione della Normandia. La città è attraversata dalla Senna e da tre suoi affluenti: l'Aubette, il Robec, e il Cailly. I suoi abitanti sono chiamati Rouennais. È una delle più importanti città d'arte del Paese tanto da meritarsi l'appellativo di Ville Musée. Conserva, infatti, un elevato numero di mirabilissimi monumenti, soprattutto gotici, e un centro storico ancora ricco di antiche case a graticci costituenti un importante esempio di complesso medievale nord-europeo. È sede di un'arcidiocesi, il cui arcivescovo è primate di Normandia. La città è una delle poche in Francia ad essere onorata con la Légion d'honneur.
Geografia fisica
La città sorge nella bassa Valle della Senna, fra le ampie anse che il fiume forma in Normandia, a circa 60 km dal mare. È attraversata dalla Senna e dai suoi affluenti, l'Aubette, il Robec e il Cailly. Nel suo percorso cittadino, la Senna forma un'isola, l'Isola Lacroix.
Istruzione
A Rouen si trova una Università e vari altri istituti d'insegnamento superiore, fra cui la nota École Supérieure de Commerce de Rouen, situata presso la vicina Mont-Saint-Aignan, e una Grande École d'Ingénieurs, l'INSA di Rouen, nel comune di St Etienne du Rouvray (periferia sud della città).
Storia
Antichità
La città venne fondata nell'antichità dalla tribù celtica dei Veliocassi col nome di Ratumacos, nella sponda destra della Senna. Essi controllavano il vasto territorio della bassa valle della Senna da cui prese il nome di Vexin. Ratumacos ne divenne la capitale. Dopo la conquista della Gallia da parte di Cesare, la città venne rifondata col nome di Rotomagus. La città Gallo-Romana vera e propria venne poi ampliata, ma anche del tutto rifondata sotto il regno di Augusto, fino a raggiungere la grandezza di seconda città della Gallia, preceduta soltanto da Lugdunum (Lione). Successivamente la città attraversò un periodo di benessere e di grande sviluppo, che culminò nel III secolo d.C. con la costruzione di grandi bagni, terme, e di un anfiteatro. Tuttavia questo benessere non durò molto a lungo, infatti dal IV secolo iniziarono le prime invasioni barbariche dei Germani. Fu in questo periodo che Rouen divenne sede vescovile e vide la costruzione della sua prima cattedrale ad opera del primo vescovo San Victricio. Quest'ultimo infatti descrive nel suo De laude domini del 396, la costruzione di una basilica al fine di ospitare le reliquie che aveva ricevuto da Sant'Ambrogio. Faceva riferimento alla Chiesa di santo Stefano allora in costruzione.
Medioevo
Dai Vichinghi al Ducato di Normandia
A partire dal IX secolo i Vichinghi fecero numerose incursioni nella Valle nella Senna e, come citato nelle cronache del tempo dell'Abbazia di Fontenelle, il 14 maggio dell'841 distrussero Rouen: Le incursioni vichinghe continuarono, tanto che la città venne riattaccata nuovamente nell'843. Infine...   ... (Italiano)
Rouen - English -> Italiano  Deutsch -> Italiano  Nederlandse -> Italiano  Français -> Italiano  Polska -> Italiano  Català -> Italiano  České -> Italiano  Norske -> Italiano  Svenska -> Italiano  Magyar -> Italiano  Danske -> Italiano  Suomalainen -> Italiano  
Руан - Русский -> Italiano  Український -> Italiano  Српска -> Italiano  
Ruan - Español -> Italiano  
ルーアン - 日本語 -> Italiano  
Ruão - Português -> Italiano  
Ruanas - Lietuvos -> Italiano  
鲁昂 - 简体中文 -> Italiano  
by Panoramio
Rouen - Hotel de Ville
Rouen - Hotel de Ville
jacky bachelet
go place
The green lawn behind the St Ouen's churc
The green lawn behind the St Ouen's churc
Eric Medvet
go place
Rouen
Rouen
Yeoman
go place
Indéboulonnable !
Indéboulonnable !
Michel Chéron
go place
Aître-St-Maclou
Aître-St-Maclou
Michel Chéron
go place
nei vicoli di Rouen
nei vicoli di Rouen
©geniodimarica
go place
Aître-St-Maclou - Ecole des Beaux-Arts de Rouen
Aître-St-Maclou - Ecole des Beaux-Arts de Rouen
Michel Chéron
go place